Press "Enter" to skip to content

Shiring Yoku, ti spiego perché ogni essere umano dovrebbe farlo.

E’ nella terra del Sol Levante che questo termine nasce e, come spesso succede, è difficoltoso trovare una traduzione italiana che dia la stessa profondità di significato. Potrei dirti “Bagno nella foresta” per farti capire almeno il senso di quello che sto per raccontarti, ma è molto riduttivo.

Shirin Yoku è  una pratica giapponese, equiparabile, senza voler togliere niente a nessuno, ad una passeggiata nel bosco a piedi nudi, con degli esercizi sia respiratori che motori da poter fare. La disciplina si base sul concetto di riacciuffare il contatto con la natura per beneficiare mentalmente e fisicamente di uno stato di quiete.

Tutto ha inizio dopo che ho terminato di leggere “Shinrin-yoku. Immergersi nei boschi. Il metodo giapponese per coltivare la felicità e vivere più a lungo” (ti consiglio di leggerlo  se vorrai intraprendere questa esperienza).

Il libro ti parlerà nel dettaglio degli studi effettuati, degli esercizi da fare e sopratutto del perché è importante riattivare la connessione con la Natura.

Io ho scelto di provarci per due semplici ragioni: è gratuito e semplice.

Per una settimana, ogni  giorno, per circa 2 ore mi sono immersa nei boschi cercando mettere in pratica tutto quello che avevo letto.

Non avevo speranze, non mi aspettavo benefici immediati, ero mossa dalla curiosità e dalla volontà  di mettere fine a quel gorgoglio interiore che non mi mollava e mi rendeva la realtà mille volte più difficile.

Vicino casa mia ho la fortuna di avere un boschetto, immerso nelle colline Toscane e così’, in un pomeriggio di tedio, parto per l’esplorazione.

E’ caldo ma l’ombra degli alberi mi accoglie subito, regalando un senso di Aria che non scorderò mai. Tolgo le scarpe, comincio a calpestare con le piante dei piedi il tappeto estivo offerto dal bosco. Se da prima cammino lenta per la paura, in poco tempo non mi rendo neanche più conto del mio essere scalza.

Mi scopro iper ricettiva: ogni odore, ogni albero che tocco ha il potere di mettere a tacere ogni cosa. Il mio animo si fa sempre più calmo, la mia mente si apre e  trova soluzioni diverse, il mio punto di vista cambia e passo dopo passo, giorno dopo giorno, dopo una settimana mi ritrovo rigenerata, carica, e piena di energia positiva.

Non potevo tenere questa scoperta solo per me. Se è vero che siamo tutti collegati e che positività porta positività, volevo più che mai che anche le persone a me più vicine potessero assaporare questo benessere.

Così’ è andata:  alcuni mi hanno seguito e beneficiato, alcuni sono sempre sul chivalà.

Non mi sono dilungata troppo nel mio racconto personale, perché questa esperienza unica, deve essere secondo me vissuta libera, senza aspettative, con la giusta apertura mentale e senza costrizioni.

Sarò grata, se dopo questo post, vorrai condividere la tua esperienza e il tuo racconto magari scrivendomi qualche riga.

Io per te, farò lo stesso, segnalandoti una Natura tutta da scoprire a prova di Shirin Yoku. Se tu ne hai altri non ti scordare di condividermeli!

  • Tempio di Minerva ( Montefoscoli)
  • Sentieri del Monte Amiata
  • Camugliano e Solaia ( Pisa)
  • Versiliana
  • Pineta di Marina di Pisa

Buon ” Bagno nella Foresta”!

Ci vediamo al prossimo post!

 

Condividimi!

Comments are closed.